Wallabies: il nuovo Talent scout che avanza nel Calcio

Start-up

Tecnologia. Questa è la parola del futuro e del presente. Che nel calcio moderno (soprattutto in un epoca in cui nel calcio Italiano, mancano capitali) significa trovare il futuro campione del pallone. Questa è una delle finalità del calciomercato. E come si coniuga la tecnologia alla voglia di scovare il prossimo campione? Grazie a Wallabies (nulla a che vedere con il noto marsupiale australiano) una startup milanese che può aiutare e accompagnare le società di calcio alla scoperta dei campioni del domani. Il tutto è reso fattibile da un software, basato su algoritmi di machine learning, grazie al quale sarà possibile suggerire ai dirigenti quali acquisti operare sul mercato. Questo nuovo metodo di osservazione lo stanno già sperimentando due squadre di Serie A: Juventus e Bologna.

Ma chi c’è dietro a questa novità? Luigi Libroia e Federico Romano, di professione commercialisti, e Marco Englaro specializzato in business intelligence . Il progetto è stato studiato insieme a dei matematici e dei ricercatori con i quali sono riusciti a mixare la passione per la statistica, le loro competenze lavorative e le precedenti esperienze legate al mondo del calcio.

Ciò che fa concretamente Wallabies è presto detto: grazie ai Learner (algoritmi che si perfezionano all’aumentare del numero di dati) riesce a processare e gestire migliaia di informazioni sulle caratteristiche tecniche dei singoli calciatori. Ad esempio, è possibile scovare il sostituto di un calciatore – anche famoso – senza effettuare spese folli, ed analizzando inoltre le esperienze passate e predicendo quelle future. Nel software sono presenti più di 30mila calciatori, appartenenti ai nove campionati europei più quelli argentino e brasiliano, per un totale di oltre 300mila minuti giocati. In base a tutte queste funzioni, Wallabies, si prefissa il compito di cercare calciatori comparabili, di fornirne le valutazioni in base alle cessioni precedenti, stabilire il ranking settimanale in base al rendimento e sfornare ogni tipo di statistica, così da semplificare il compito delle società e osservatori. E ora non resta che sapere se il prossimo crack sarà scovato proprio grazie a Wallabies, un nuovo, innovativo e quasi fantascientifico modo di fare il calciomercato

Autore
Vuoi seguire?

Gianmarco De Falco

De Falco Gianmarco è un Praticante Avvocato del Foro di Nola (NA). Collabora presso lo Studio Legale Nazionale Guarino&Associati, specializzato in Diritto Civile, Fashion Law e Diritto della Proprietà Intellettuale ed Industriale. Ha acquisito, inoltre, il Titolo accademico presso l'Università Federico II di Perfezionato In "Legislazione Penale Minorile" con votazione eccellente. Esperto in Diritto Sportivo. Redattore anche presso altre Riviste Giuridiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

5 App da avere nel proprio iPhone

09 gennaio 2017

Non sempre i milioni di fan dell’azienda di Cupertino riescono a sfruttare al meglio le potenzialità dei loro iPhone. Una delle migliori caratteris...

Cos'è un Marchio

19 giugno 2017

Il termine marchio deriva da marculus e veniva originariamente utilizzato per indicare un’impronta o una cosa improntata. Ora rappresenta in general...